E’ arrivata il 31 Marzo e non il 1 Aprile la notizia che le vendite della Tesla Model S hanno superato il target di vendita (e anche la velocità di consegna, si intende). Noi, giusto per non confondere la notizia con un pesce d’aprile, vi abbiamo dato oggi questa piacevole news.

Chi segue Tesla assiduamente probabilmente non si stupirà di questa ulteriore conferma di successo. Ma, al contrario, per gli scettici sarà sicuramente l’ennesima dimostrazione di come l’elettrico, e in particolare Tesla, stia compiendo passi da giganti.

Senza di loro, non potremmo essere qui” ha commentato il grande Elon Musk, co-fondatore e CEO di Tesla, riferendosi ai propri clienti. Del resto, c’è da confermare che i clienti Tesla spesso sono particolari. Non è come qualsiasi altra auto. I clienti Tesla nella maggior parte dei casi sono veri appassionati della tecnologia o grandi sostenitori della mobilità rivoluzionaria. Non sono solo interessati al prodotto ma sostengono anche la causa, quasi come se Tesla non fosse esclusivamente un’azienda con l’obiettivo di fare profitti ma anche una fondazione che lotta contro una mobilità vecchia e dannosa.

Elon Musk continua: “Ci sono state tantissime startup legate all’automotive negli ultimi decenni ma ciò che rende reale un’azienda ed un progetto è riuscire a diventare “profittevoli“.

Tesla ha inoltre comunicato che non sarà resa disponibile la batteria da 40kW, ovvero la meno capiente. Se ricordate, già nella presentazione dei prezzi europei non compariva questa batteria. Oggi, questo si allarga a tutto il mercato. La motivazione di questa scelta è dovuta al fatto che soltanto il 4% degli ordini fino ad ora arrivati riguardava la versione da 40 kW.

L’ottima notizia è che a tutti clienti questi sarà comunque fornito il pacco batterie da 60 kW con l’autonomia, però, limitata a livello software a 40 kW. Solo l’autonomia, perchè accelerazione e velocità massima resteranno quelle delle batterie da 60 kW. Insomma, un uovo di Pasqua con una graditissima sorpresa.

Per il resto, come non riguardare, molte volte, l’esclusivo video del primo Test Drive italiano. Come scritto nella nostra pagina Facebook qualche ora fa, ci emoziona sempre riguardarlo. Sapete perchè? Perchè tutto quello che stiamo facendo noi di TeslaItalia.it, Tesla Motors stessa e tutti i media e giornalisti che ne parlano, fa parte di una grandissima rivoluzione storica. Forse dobbiamo ancora rendercene conto. Tutti quanti… o quasi.